Utilizzando questo sito accetti l'uso di cookie per analisi e contenuti personalizzati. Approfondisci
News

News

News ed eventi Adveco e relativi al settore ferramenta

News

06.10.2021 Azienda

Una mini casa in legno per sopravvivere al lockdown


Nonostante le conseguenze gravose sulla nostra società ed economia della pandemia di Coronavirus siano state tante, è possibile trovare anche degli aspetti positivi in questa emergenza sanitaria che stiamo ancora oggi affrontando.

Durante l’insolita situazione che abbiamo vissuto, si sono susseguiti differenti progetti ingegnosi nati per rispondere in maniera funzionale e creativa ai disagi provocati dal lockdown. Uno di questi è Voxel, una casa in legno per sopravvivere al lockdown.

Adveco fornisce ferramenta di prima qualità per la costruzione di strutture in legno resistenti, eleganti e durevoli nel tempo.

 

Voxel, la casa in legno per sopravvivere al lockdown

La casa in legno per sopravvivere al lockdown nasce da un team di studenti e ricercatori dell’Istituto di Architettura della Catalogna. Il progetto è stato sviluppato per il programma del Master in Advanced Ecological Buildings and Biocities (MAEBB) dell’Institute of Advanced Architecture of Catalonia (IAAC), che promuove un approccio pratico alla progettazione architettonica ecologica.

La casa in legno per sopravvivere al lockdown Voxel si trova nei pressi del campus Valldaur Labs della IAAC, nel parco naturale di Collserola. Nata in risposta alla pandemia di COVID-19, Voxel ha una struttura di 12 mq ed è stata progettata come uno spazio dove un singolo occupante può isolarsi per 14 giorni.

Il team del progetto ha realizzato Voxel durante il master 2019-2020, lavorando durante le restrizioni imposte dalla pandemia.

La casa in legno per sopravvivere al lockdown è stata costruita in cinque mesi, utilizzando legname raccolto a non più di un chilometro del cantiere. Tale approccio ha portato a una ricerca completa e all’ottimizzazione dei materiali locali.

Voxel presenta una struttura in legno lamellare incrociato, realizzata con il legno di 40 pini raccolti da una foresta sostenibile che mira a incentivare la crescita di piccoli alberi e a migliorare la biodiversità.

Con lo stesso materiale sono stati realizzati anche tutti i mobili all’interno della casa. L’edificio viene alimentato da tre pannelli solari, presenta un sistema di biogas autonomo che tratta i rifiuti dei servizi igienici per generare carburante per cucinare, riscaldare e produrre fertilizzanti sanitari.

Adveco fornisce ferramenta per la realizzazione di strutture in legno solide, resistenti e sostenibili. Contattaci per ricevere tutte le informazioni di cui hai bisogno.



Archivio news Una mini casa in legno per sopravvivere al lockdown
Precedenti
Successive